Primo Piano

06/02/2013

LinkedIn, il social network professionale è più "social"

Il social network dedicato al mondo del lavoro, in grado di mettere in contatto professionisti di tutto il mondo, si aggiorna sul modello Facebook. È stata Signal la novità del 2010, sistema che consente agli utenti di condividere stati, video e link, di avere aggiornamenti in tempo reale dei propri contatti e di selezionare le notizie rilevanti per la propria carriera. E adesso da Facebook derivano anche i giochi per professionisti. L'accesso al social network tematico cresce lentamente ma in maniera costante, conta attulmente circa 70 milioni d'iscritti in tutto il mondo e 1 milione di utenti in Italia. Dal taglio meno popolare, destinato ad una cerchia di utenti più limitata, LinkedIn connette tra loro colleghi di lavoro, freelance in cerca di lavoro, aziende. Offre la possibilità a chi è in cerca di occupazione di rendere visibile il proprio profilo, strutturato come un curriculum, presso aziende e colleghi tramite la rete delle proprie connessioni. Alle aziende consente invece di ottenere utili contatti, di pubblicare offerte di lavoro e di ricercare personale fidato in base alle proprie connesioni. I settori più presenti in Italia sono quelli della tecnologia, della finanza e manifattura e tra i ruoli professionali quelli ingegneristici. Da social network di nicchia LinkedIn, però, si avvia a diventare sempre più social, sulla scia di Facebook e Twitter. È stato dimostrato, infatti, che il tempo di permanenza sulla pagina LinkedIn è nettamente inferiore rispetto a quello degli altri due social network più popolari. Ecco allora che Facebook per primo ha insegnato come fare: l'aggiornamento in tempo reale delle notizie provenienti dai contatti è uno dei fattori determinanti del suo successo, tramite la home page Facebook infatti pubblica automaticamente e live tutte le novità dalle pagine dei contatti. La condivisione non solo dello status delle connessioni, ma anche dei link più condivisi dalla propria rete sociale, nella colonna dei trending link, è stata l'altra novità introdotta in casa LinkedIn sul modello Facebook. Con l'introduzione di ben 8 filtri Signal, inoltre, consente all'utente di scremare le informazioni più rilevanti per la propria carriera lavorativa: le notizie sono distinte per network, settore, azienda, data, nazione, scuola, grado di preparazione e hashtag più popolari. Sul modello Twitter, LinkedIn ha introdotto infine un motore di ricerca per parole chiave in grado di incrociare connessioni e argomenti e di salvare ed aggiornare la scheda dei risultati ottenuti. Elementi di certo utili a migliorare l'efficienza e le funzioni per cui è nato il social network: creare una maggiore coesione tra team di professionisti in un dato settore e tra colleghi, oltre che permettere un maggiore controllo della reputazione aziendale. Dallo stile dei social network di intrattenimento deriva, anche se con finalità più serie, l'introduzione di giochi: Cubeduel permette di mettere a confronto due profili per decidere con chi si vorrebbe lavorare più volentieri e comporre delle classifiche. Utile, oltre a divertire, ad individuare i professionisti più apprezzati e, alle aziende, per selezionare potenziali best rolex watches candidati.

letta 1630 volte
Share |

 
« Torna indietro